GRUPPO PSICOTERAPEUTICO DI SUPPORTO PER PAZIENTI AFFETTE DA VULVODINIA

 

page2
La Vulvodinia

La Vulvodinia è una patologia che comporta una cronica sensazione di dolore della regione vulvare.

Il dolore è un'esperienza soggettiva complessa che si associa a modificazioni neurovegetative, affettivo-emotive e cognitive.

Proprio per la concomitanza di cause multifattoriali che concorrono nell'insorgenza e nel decorso della malattia è ormai consolidata la prassi clinica di pianificare interventi di cura integrati.

Per percorsi di terapia integrati si intende l'intervento in équipe multidisciplinari che operano, ognuno con la propria professionalità, sulle varie aree implicate nella malattia.

 
 

 

La Componente Psicologica del Dolore

L'infiammazione neurogena può essere attivata anche da eventi stressanti, sia di tipo fisico che psichico.

Fattori psicologici quali:

  • la paura del dolore
  • livelli importanti di ansia e depressione
  • modalità di adattamento alla malattia di tipo disfunzionale

possono amplificare e/o generare i meccanismi legati alla tensione muscolare comportando una maggiore percezione del dolore oppure generandolo.

La sintomatologia "nascosta" della vulvodinia, il suo non essere visibile esternamente, permette alle donne che ne soffrono di condurre una vita apparentemente normale.

In realtà la sintomatologia della malattia può influenzare fortemente la qualità della vita delle pazienti, comportando spesso ansia, tristezza, depressione e generando comportamenti ipervigili legati al bisogno del controllo degli eventi.

Intervenire sulla gestione psicologica della malattia è dunque uno strumento efficace per agire sulla sintomatologia dolorosa e migliorare la qualità della vita della persona.

 
 

 


L'INTERVENTO DI GRUPPO

Sono previsti 10 incontri, a cadenza quindicinale condotti dalla Dr.ssa Silvia Brandino.
Il Sabato pomeriggio dalle 15 alle 17.
Ciascun incontro avrà la durata di circa 2 ore.
Sono aperti ad un minimo di 8 partecipanti ad un massimo di 10.

page3

OBIETTIVI

  • comprendere come le emozioni, i pensieri ed i comportamenti possono influenzare la percezione del dolore
  • fornire conoscenze e strumenti per la gestione psicologica dei sintomi della malattia e dei trattamenti
  • affrontare il vissuto psicologico individuale e condividerlo con i membri del gruppo
  • migliorare l'aderenza alle terapie
  • migliorare la qualità di vita individuale